• it
  • en
  • de

Resistenza termica senza paragoni


I plastici sono materiali caratterizzati da una bassa elasticità
 per cui, sottoposti ad un carico, tendono a deformarsi in maniera permanente. Si classificano in funzione della loro resistenza termica in:

– plastici standard (ad esempio il PE) resistenti fino a circa 70/80°C

– plastici per l’ingegneria (ad esempio PA, POM e PET) con resistenza termica tra i 100 ed i 150 °C

– plastici per elevate prestazioni
 (ad esempio PTFE, PEEK, PSU, PPS, PVDF, PI) con resistenze termiche oltre i 150°C

La sola suddivisione termica è però molto limitante in quanto ogni materiale plastico ha caratteristiche che lo rendono un prezioso supporto per la realizzazione sia di componenti semplici, come le boccole, che di particolari sempre più complessi. Esistono materiali plastici dotati di elevata resistenza ai carichi ed altri caratterizzati da un bassissimo coefficiente di attrito. Alcuni possiedono un’elevata resistenza ai sanificanti, altri una più generale resistenza chimica. Esistono poi plastici fortemente igroscopici (che si dilatano in funzione della umidità assorbita) ed altri ancora caratterizzati da un’elevata dilatabilità termica o soggetti ad idrolisi in presenza di acqua calda o vapore. Esistono infine materiali plastici caricati con speciali fille che li rendono ancora più idonei ad alcune applicazioni. Per scegliere il giusto materiale plastico per guarnizioni, guide o altri particolari è necessario essere un professionista, ecco perché i tecnici ATP approfondiscono continuamente i materiali plastici, i loro utilizzi ed i loro nuovi sviluppi mettendo questa conoscenza a disposizione dei propri clienti.

Plastici Standard

Polietilene modificato con cariche inerti caratterizzato da un’elevata tenacità, una buona resistenza all’usura e all’abrasione.

Polietilene modificato a elevato peso molecolare caratterizzato da un’ elevata tenacità, una buona resistenza all’usura e all’abrasione, conforme al regolamento 1935/20004 e certificato FDA.

Polietilene modificato a elevato peso molecolare caratterizzato da una migliorata resistenza termica, conforme al regolamento 1935/20004 e certificato FDA.

Per l’ingegneria

Resina termoplastica con buona resistenza chimica ed elevata resistenza al carico ed all’usura. Non adatta a contatto con vapore.

Polietilene cristallino ampiamente utilizzato gode di ottime caratteristiche meccaniche stabili all’umidità. Offre buona lavorabilità e un ridotto valore di attrito statico e dinamico.

Resina acetilica con buona stabilità dimensionale, basso coefficiente d’attrito e ottima resistenza all’usura.

Polietilene caratterizzato da un’elevata resistenza termica, all’usura, alla fatica e da una buona resistenza al creep.

Plastici ad alte prestazioni

Materiale plastico con ottime proprietà tribologiche (basso attrito e usura), resistenza chimica e termica, conforme al regolamento 1935/2004 e certificato FDA.

Materiale plastico con ottime proprietà tribologiche (basso attrito e usura), ottima resistenza chimica e termica.

Polimero caratterizzato da buone proprietà termiche, meccaniche, elettriche e da un’eccellente resistenza chimica.

PTFE speciale con ottime proprietà tribologiche (basso attrito e buona resistenza ad usura), resistenza chimica e termica. Ottimo per strisciamento su INOX.

PTFE speciale ottimo per strisciamento su INOX conforme al regolamento 1935/2004, 10/2011 e certificato FDA

PTFE speciale con ottime proprietà tribologiche (basso attrito e buona resistenza ad usura), resistenza termica. Consigliato per applicazioni oleodinamiche gravose.

PTFE speciale con ottime proprietà tribologiche (basso attrito e buona resistenza ad usura), resistenza termica. Consigliato per applicazioni oleodinamiche gravose.